Blog

11 gennaio 2018

Quale materiale per la sedia del tuo ufficio?

Per riuscire a scegliere il materiale giusto per le sedie del tuo ufficio dovrai tenere in considerazione diversi fattori.
Il primo è sicuramente l’ambiente che ti circonda, ossia il tuo posto di lavoro. Sulla base dei colori, della luce e dell’arredamento sceglierai tonalità e materiale della tua sedia.
Un’altra cosa da tenere in considerazione è il comfort, poiché ogni materiale ha le sue caratteristiche e può risultare più o meno adeguato alle specifiche esigenze.

Prima di scegliere una sedia in pelle, ecopelle, plastica o tessuto, le domande fondamentali da porsi saranno: qual è l’effetto sulla pelle? Che tipo di supporto offre? Quanto sarà semplice da pulire? Quanto sarà resistente?

Vediamo punto per punto le peculiarità da considerare.

Like 700 - Poltoncina ergonomica per ufficio con ruote

L’effetto sulla pelle

  • I rivestimenti in pelle o ecopelle hanno una straordinaria morbidezza e danno una piacevole sensazione al tatto, pur essendo leggermente meno traspiranti rispetto ai tessuti.
  • I tessuti sono molto versatili, hanno un’infinita varietà di intrecci e di colori e pertanto si adattano facilmente sia contesti lavorativi, sia a contesti residenziali e contract.  Dal momento che la tutela dell’ambiente e la continua ricerca di soluzioni eco compatibili ricoprono un ruolo prioritario per la nostra società, la gran parte dei tessuti utilizzati possono essere riciclati. Ecolabel e il simbolo che indica che il tessuto è riciclabile. È consigliabile scegliere un tessuto o un’ecopelle di ottima qualità, in quanto trattamenti e tinture di bassa qualità rischiano di irritare la pelle, essendo anche trattati per assicurare una maggiore durata e la protezione dal fuoco.
  • Per finire, il legno e la plastica sono materiali molto resistenti, molto consigliati pertanto per l’utilizzo in contesti industriali e tecnici.

È consigliabile verificare l’effetto di ciascun materiale prima di acquistare la tua sedia.

 

Il supporto offerto dai diversi materiali

In generale, il legno, la plastica ed il poliuretano integrale sono materiali più compatti ma, proprio per questo motivo, offrono un supporto migliore nello schienale e nella seduta, anche perché questo tipo di materiale difficilmente si usura o cambia forma. Le sedie e gli sgabelli prodotti con questi materiali sono particolarmente adatti ad ambienti tecnico -industriali.

 

Sedia da ufficio girevole mod. 1100 faggio

La facilità nella pulizia

  • Legno, plastica e poliuretano sono in genere i materiali che rimangono più puliti: molto spesso basta passare un panno umido per eliminare, ad esempio, lo sporco superficiale.
  • Anche pelle, ecopelle e vinile sono semplici da pulire, sebbene un po’ meno rispetto ai primi tre, perché hanno alcuni punti più delicati (come ad esempio bottoni o pieghe), che si sporcano più facilmente.
  • Il tessuto è il materiale che richiede più perizia nella pulizia. In questo caso la scelta migliore sarà quella di acquistare una sedia di un colore scuro, anche perché spesso non c’è modo di staccare il tessuto per poterlo lavare.

 

La durata

Come abbiamo visto, ad ogni materiale corrispondono determinate caratteristiche che dovrai considerare al momento della scelta della tua sedia. La cosa più importante però è selezionare solamente prodotti di qualità: solo così l’acquisto della sedia si rivela un ottimo investimento per la salute ed il benessere nel tuo ambiente di lavoro, sarà resistente e si manterrà sempre in buone condizioni.

 

 

SWITCH THE LANGUAGE
Cart