Tag Archives: esd chairs

9 consigli per intervenire in modo adeguato nelle EPA

Negli articoli precedenti abbiamo compreso l’importanza degli strumenti da usare nelle zone ad elettricità statica controllata. Ma che altri accorgimenti bisogna avere quando si lavora nelle EPA ?

1. È importante raccogliere in contenitori protettivi i componenti difettosi che vengono rimossi dopo la riparazione

I componenti diagnosticati guasti e rimossi dai gruppi dovranno essere trattati con le stesse cure e precauzioni dei componenti funzionanti. Solo in questo modo, evitando ulteriori danni, potranno avere significato le analisi dei guasti che eventualmente verranno fatte.

2. Come manipolare i prodotti in aree EPA

Bisogna rimuovere i componenti e i gruppi dal loro imballo solo in posti di lavoro protetti

  • Al termine della fase di lavoro mettere i gruppi negli specifici contenitori
  • Impedire che vengano toccati componenti o gruppi da persone non addette
  • Controllare periodicamente i posti di lavoro e le attrezzature

3. È fondamentale riporre i gruppi nel contenitore previsto

Per ogni tipo di gruppo deve essere previsto un contenitore

  • Devono essere evitate sovrapposizioni/cataste di gruppi sui banchi e sugli scaffali
  • È vietato appoggiare gruppi su apparecchiature (oscilloscopio, monitor,..)

 

 

4. Non bisogna mai trasportare componenti o gruppi senza le necessarie protezioni

È necessario quindi usare i contenitori per trasportare componenti e gruppi, per i trasporti manuali sarà sufficiente proteggere i gruppi e le stecche di componenti con delle buste antistatiche.

5. Regole da osservare nelle fasi di riparazione e diagnostica dei prodotti:

  • In caso di prodotto alimentato, lo stesso dovrà essere appoggiato su un attrezzo specifico onde evitare problemi derivanti da overstress elettrico, si raccomanda che il prodotto non venga alimentato su superfici non conformi alle specifiche.
  • I dispositivi non devono essere rimossi dai circuiti senza aver prima verificato che la tensione di alimentazione sia staccata
  • Non devono essere applicati dei segnali agli ingressi mentre la tensione di alimentazione è disinserita.
  • Bisogna usare un saldatore speciale a bassa tensione e temperatura controllata (a bassa tensione per evitare eventuale dispersione di energia sui componenti, a temperatura controllata per evitare eccessiva fonte di calore sui componenti).

 

6. Le precauzioni da usare per un corretto uso del saldatore:

Evitare di lasciare acceso il saldatore durante le ore di riposo o notturne, perché il surriscaldamento provoca rotture e quindi errato controllo della temperatura.(+ -)

Con un tester controllare periodicamente la messa a terra della punta del saldatore. La prova va eseguita tra la punta del saldatore e la linguetta della messa a terra della spina di alimentazione.    In caso di mancata continuità tra i due punti, si dovrà pulire la punta del saldatore con spazzola di ferro. Se non si ottiene nessun risultato, scartare immediatamente il saldatore.

7. È vietato usare apparecchiature radio:

Le apparecchiature radio emettono disturbi che possono provocare danni ai componenti.

 

8. Attenzione ai terminali video

Componenti, confezioni di componenti o gruppi devono essere tenuti lontano da video terminali o apparecchiature elettrificate per evitare l’influenza di disturbi elettrici variabili dannosi ai dispositivi sensibili.

 

9. È assolutamente vietato fumare nei posti di lavoro attrezzati per la protezione antistatica

L’ossido di carbonio che il fumo genera, provoca l’ossidazione delle contattiere dei gruppi. Nel rimuovere tale ossidazione, il movimento di sfregamento (specialmente con attrezzi non idonei, es. spazzole) produce elettricità statica per effetto triboelettrico.

 

 

Venite a scoprire la nostra linea di sedute antistatiche Gref.

SWITCH THE LANGUAGE
Cart